La nota politica

Scianaro: «Natale a Fasano, l’Amministrazione fallisce, ma lo salvano i commercianti “eroi”»

Dirette al sindaco le dichiarazione del consigliere comunale dei Circoli Nuova Fasano, fortemente critico sulla programmazione per le festività natalizie proposte dall’Amministrazione comunale

Politica
Fasano giovedì 07 dicembre 2017
di La Redazione
Il consigliere comunale Antonio Scianaro
Il consigliere comunale Antonio Scianaro © Angelo Buongiorno @FasanoLive.com

«A Natale, si sa, siamo tutti più buoni. E il sindaco di Fasano lo è stato davvero tanto con la Seci Consulting, aiutandola in quello che sarebbe dovuto essere in questi mesi uno dei suoi compiti principali, oltremodo profumatamente finanziato da Puglia Promozione, e cioè promuovere gli eventi natalizi in città».

Queste le parole del consigliere comunale dei Circoli Nuova Fasano Antonio Scianaro, che in una nota diretta al sindaco Zaccaria, evidenzia il tutto il suo disappunto per la programmazione messa a punto dall’Amministrazione comunale per le festività natalizie.

«È da qualche giorno infatti - continua il consigliere - che su Facebook gira un post del sindaco sponsorizzato, cioè pagato da Francesco Zaccaria in persona, in cui si cerca miseramente di rendere accattivante ciò che la società di Bari, risultata vincitrice da 5 mesi della gestione quinquennale degli Infopoint cittadini, evidentemente non è stata in grado di far da sola.

A parte la leggerezza dell’azione personale del Sindaco, quello che intristisce, è che dalla locandina spot ufficiale del Natale fasanese si evinca che quest’anno ci saranno solo “tappe” di “degustazioni gratuite e vendita di prodotti enogastronomici e artigianali”: complimenti per l’originalità nella valorizzazione del territorio! Questo sì che è marketing turistico!

I nostri veri complimenti - prosegue Scianaro - vanno invece ai commercianti locali che, seppur in maniera indipendente, hanno creato una buona offerta di intrattenimento in città, ovviamente a loro spese, dove l’amministrazione e la Seci Consulting, avrebbero dovuto quantomeno fare da collante.

“Commercianti eroi” è proprio il caso di dire: durante le festività natalizie dovranno infatti fare i conti anche col rifacimento stradale in via Roma, cominciato nel periodo peggiore dell’anno, lavori che vanno assolutamente banditi nei periodi invernali per il buon esito degli stessi, quando il freddo e la pioggia sfaldano l’asfalto rendendo di fatto inutili i sacrifici di un mutuo ventennale acceso ad hoc dall’amministrazione comunale, anche riducendo lo spessore dell’asfalto solo per buttare fumo negli occhi dei fasanesi, alla vigilia della prossima campagna elettorale.

Che dire poi del dietro front del sindaco che, se in un primo momento aveva deciso di accogliere le istanze dell’opposizione per ridurre e diversificare le tariffe per il parcheggio in città, oggi come è ormai sua consuetudine(vedi agevolazioni TARI), cambia idea, e per chi parcheggerà in periferia pagherà solo 0,20€/ora in meno rispetto a chi lo farà nei due corsi principali, favorendo di fatto un congestionamento del centro cittadino.

I nostri complimenti vanno anche alle vicine Polignano a Mare e Alberobello che con giochi di luce hanno già da qualche giorno reso magiche le proprie vie, a Locorotondo che ancora una volta già addobbata a festa è la più fotografata sui social, e ad Ostuni che da anni ha acquistato un meraviglioso albero di Natale fatto con luci a led, dimostrandosi attenta ai concetti di sostenibilità ambientale.

Al nostro buono e caro sindaco invece pare basti accontentare la città e le frazioni con abeti senza radici, che il 7 gennaio saranno solo legna da ardere, luci e locandine natalizie direttamente provenienti dagli anni ’80, nulla che riesca a far dimenticare ai cittadini le false promesse di questa indolente e apatica amministrazione».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette