Alle ore 19

Presentazione del volume “I contraccolpi” di Angelo Roma alla Casina Municipale

L’evento, organizzato dall’UTL, si terrà domani, domenica 15 luglio; dialogherà con l'autore la presidente Palmina Cannone

Cultura
Fasano sabato 14 luglio 2018
di La Redazione
Presentazione del volume “I contraccolpi” di Angelo Roma alla Casina Municipale
Presentazione del volume “I contraccolpi” di Angelo Roma alla Casina Municipale © n.c.

Per il progetto “C'è un libro anche per te”, l'Università del Tempo Libero “San Francesco” d'Assisi, domani, domenica 15 luglio 2018, alle ore 19, nell'elegante e raffinato parco della Casina Municipale, Selva di Fasano, presenta il nuovo volume di Angelo Roma “I contraccolpi” ed. Mondadori. Dialogherà con l'autore, la presidente dell'UTL Palmina Cannone.

Angelo Roma ha già presentato con l'UTL di Fasano nel 2015 il suo volume “Ancora più vita” edito nello stesso anno dalla Mondadori, riscuotendo un grande successo.

L'autore è scrittore, giornalista, docente all'Università di Bergamo di Scrittura creativa e Antropologia della narrazione, ghostwriter e storyteller aziendale. Ha pubblicato la raccolta di poesie “L'imperatore di cenere (Genesi, 1999) saggi e romanzi. In questa sua opera “I contraccolpi” il protagonista è Marcello Barocchi, figlio di un avido farmacista e di una feroce professoressa di liceo classico, che in famiglia riceve un'educazione rigida e oppressiva. Marcello cresce senza conoscere i sentimenti che formano il carattere di un bambino e di un adolescente: l'amore e la spensieratezza. Sarà Roberto, un professore universitario che sa leggere nell'animo umano, a fargli scoprire la sua unicità. Grazie alla sua saggezza, Marcello intuirà che la sua vocazione è il teatro, per cui troverà in se stesso la forza di ribellarsi alla volontà del padre che lo vorrebbe in farmacia, e della madre che da sempre ha pianificato la vita del figlio, senza mai coinvolgerlo.

Ma quando tutto sembra andare per il verso giusto, dopo mille difficoltà, e il successo gli arride, qualcosa si spezza nel suo animo. Alla fine - secondo Angelo Roma – i contraccolpi ritornano prepotenti.

Il romanzo si legge tutto di un fiato. Il lettore catapultato nella vicenda, che si svolge tra gli anni Cinquanta e Settanta si sente coinvolto. Prova emozioni e sentimenti intensi.

La scrittura di Angelo Roma è affascinante, chiara, limpida, fresca. Scorre nella sua linearità come un fiume in piena. I capitoli e i periodi volutamente brevi si fissano nella mente. Il gioco di parole diventa un “gioco etico” di messaggi, che difficilmente si dimenticano.Entrano nella profondità del cuore e vi restano, cullati dai suoi battiti. Parole lapidarie, incisive, vere. Parole che scolpiscono i drammi umani e nel contempo la bellezza della vita. Che anelano alla libertà. Che sottendono introspezione psicologica. Godimento e sensi di colpa. Durezza d'animo e dolcezza. Ipocrisia e sincerità. Gioia e dolore.

Nelle pagine del romanzo il lettore troverà un po' di se stesso. Quell'incomunicabilità in famiglia, a scuola, nella società, che ognuno ha sperimentato. Perché spesso da genitori, da insegnanti, da educatori commettiamo, anche in buona fede, errori che influiscono negativamente sulla formazione dei figli e degli studenti. E non sempre siamo in grado di riparare i danni commessi. Ci saranno sempre i contraccolpi.

Partner dell'evento, patrocinato dal Comune di Fasano: l'Associazione Calliope, che animerà la serata con Roberto Masi e Giuseppe Andrea Porcello (chitarre) e Mara Sibilio e Simona Bianco (voci), la Casina Municipale.

Si ringraziano: la presidente dell’Associazione Calliope Mariateresa Maggi per la collaborazione, e l'ing. Elio Schiavone per la squisita ospitalità.

La manifestazione è aperta a tutti.

Lascia il tuo commento
commenti