Archeologia

Ad Egnazia la 17ª campagna di scavi dell'Universitá degli studi di Bari "Aldo Moro"

Le scoperte procedono spedite: individuati gli ambienti originari di una domus e l'impluvium, una base sulla quale poggiava una statua, probabilmente quella di Demetra e scoperta la presenza della base di una basilica a tre navate

Cultura
Fasano venerdì 13 ottobre 2017
di La Redazione
Ad Egnazia la XVII campagna di scavi dell'Universitá degli studi di Bari
Ad Egnazia la XVII campagna di scavi dell'Universitá degli studi di Bari "Aldo Moro" © fan page Museo Nazionale e Parco Archeologico di Egnazia

In questi giorni continua la XVII campagna di scavi condotta dall'Universitá degli studi di Bari "Aldo Moro" a cui hanno preso parte archeologi e studenti .

Le scoperte procedono spedite nell'area prossima alle terme romane: sono stati individuati gli ambienti originari di una domus e l'impluvium, una vasca per la raccolta delle acque piovane. Nell'ingresso é venuta alla luce una base sulla quale poggiava una statua, probabilmente quella di Demetra. É inoltre emerso che nel V secolo d.C., quando il cristianesimo cancella ogni elemento pagano, sulle fondamenta della domus viene impiantata una basilica a tre navate con abside rettangolare.
Le ricerche proseguiranno fino al 13 ottobre. Intanto ogni martedí e giovedí alle ore 10, gli archeologi tengono un briefing per informare i visitatori sullo svolgimento dei lavori in modo da rendere partecipe il pubblico di quello che é un patrimonio collettivo.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette