Social

Fasano - lunedì 12 dicembre 2016 Cronaca

L'editoriale

Qui non c'entra la Tradeco, questa è inciviltà

Ecco cosa è comparso nelle ultime ore sulla strada provinciale che collega Fasano a Cisternino, nei pressi di contrada Pezze Vicine / LE FOTO

Rifiuti abbandonati: nessun rispetto neanche per i morti © FasanoLive.com
di Vincenzo Lagalante

Non c'è neanche più rispetto per i morti e qui non è questione di Tradeco, che potrà avere anche tante colpe in questi anni di gestione rifiuti a Fasano, ma quelle che vi mostriamo sono le foto che mettono in evidenza l'incivilità di alcuni cittadini fasanesi. E dicevamo rispetto per i morti perché, come è possibile osservare dagli scatti realizzati, i rifiuti sono stati abbandonati a pochi centimetri da una fotografia che ricorda un giovanissimo fasanese morto qualche anno fa in seguito ad un incidente stradale.

Questa è la situazione che si è presentata ai nostri occhi sabato pomeriggio sulla strada provinciale che collega Fasano a Cisternino, dalle parti di contrada Pezze Vicine. Come è possibile vedere, faceva cattiva mostra di sè un divano due posti e soprattutto le carcasse di un paio di vecchi televisori (uno dei quali gettato nel canale di scolo delle acque piovane) e alcune buste di spazzatura. Ci chiediamo perché? Perché abbandonare i rifiuti in quel posto, vicino la foto di un ragazzo morto di incidente? Perché questa assurda mancanza di rispetto? Perché soprattutto abbandonare i rifiuti e non comporre semplicemente il numero verde della Tradeco che avrebbe ritirato a domicilio il divano, senza alcuno sforzo per il cittadino? Ma in questa situazione generale di abbandono rifiuti è davvero solo colpa della ditta altamurana? Quante colpe ha invece il cittadino? Che si faccia mea culpa.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo