Turismo sostenibile

“Tourismed” sbarca all’Albergabici e Centro visite del Parco Dune costiere a Montalbano di Fasano

Si tratta di un progetto co-finanziato dal programma Interrreg-Med che mira a testare e trasferire un modello di pesca-turismo nelle zone costiere d’Italia, Cipro, Grecia, Albania, Francia e Spagna

Attualità
Fasano martedì 17 aprile 2018
di La Redazione
L'Albergabici di Montalbano
L'Albergabici di Montalbano © Giuseppe Fanizza

“Tourismed” da martedì 17 aprile sbarca presso l’Albergabici – Centro visite del Parco Dune costiere a Montalbano di Fasano.

Si tratta di un progetto co-finanziato dal programma Interrreg-Med che mira a testare e trasferire un modello di pesca-turismo nelle zone costiere d’Italia, Cipro, Grecia, Albania, Francia e Spagna come un prototipo con l’obiettivo di promuovere un approccio al turismo sostenibile, favorendo al contempo la preservazione dell’ecosistema marino e la tradizionale cultura di pesca all’interno della regione mediterranea.

L’area pugliese coinvolta nel progetto affronterà la sfida della ricerca di nuove soluzioni per il preoccupante esaurimento di risorse marine, l’indebolimento del settore artigianale della pesca e gli impatti negativi del turismo, quali la perdita del patrimonio culturale e il degrado ecologico.

Per tale motivo, Haliéus e la cooperativa Serapia accompagneranno 20 soggetti preselezionati e operanti sul tratto di costa tra Bari e Brindisi nel raggiungimento del vero obiettivo del progetto, cioè quello di promuovere la pesca turismo come buona pratica per un rilancio del turismo costiero e marittimo nell’area mediterranea.

I cambiamenti attesi con questo innovativo approccio al turismo e alla pesca riguardano fondamentalmente il miglioramento delle condizioni dei pescatori locali, attraverso una diversificazione degli introiti ed una miglior valorizzazione del tradizionale patrimonio culturale costiero e del pescato locale.

Lascia il tuo commento
commenti