L'iniziativa

Ordini Avvocati Brindisi, Alternanza Scuola-Lavoro: riparte l'esperienza

La prima scuola ad aderire lo scorso anno è stata dal liceo classico “L. Da Vinci” di Fasano, con una classe composta da 18 studenti animati da grande entusiasmo e curiosità

Attualità
Fasano martedì 13 febbraio 2018
di La Redazione
I ragazzi del liceo
I ragazzi del liceo © n.c.

Il 3 ottobre 2016 il Consiglio Nazionale Forense (CNF) ha sottoscritto con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) un protocollo di intesa volto alla realizzazione di percorsi formativi di Alternanza Scuola-Lavoro presso gli Ordini degli Avvocati del territorio italiano.

In attuazione di tale accordo, il progetto è stato avviato dall’Ordine degli Avvocati di Brindisi (presieduto dall’Avv. Carlo Panzuti) anche negli istituti scolastici della nostra provincia e prevede lezioni teoriche ed attività pratiche (per un totale di 100 ore), tra cui figurano alcune visite presso gli uffici giudiziari del territorio, grazie alla competenza di avvocati che mettono a disposizione il proprio tempo a titolo gratuito.

La prima scuola ad aderire lo scorso anno è stata dal liceo classico “L. Da Vinci” di Fasano, con una classe composta da 18 studenti animati da grande entusiasmo e curiosità, che hanno ultimato il percorso realizzando un cortometraggio sul tema della violenza di genere basato sui dati ricavati da un questionario somministrato ai loro coetanei.

Il progetto è ripartito anche quest’anno con la partecipazione del liceo classico “A. Calamo” di Ostuni e di altre scuole di Brindisi e Francavilla in cui le attività saranno avviate nelle prossime settimane, ma altre iniziative sono state messe in campo dal Consiglio Nazionale Forense al fine di promuovere nelle nuove generazioni il rispetto delle regole, l’educazione alla legalità e alla cittadinanza e la funzione sociale dell’Avvocatura.

Nei prossimi giorni, infatti, verrà pubblicato un concorso per premiare l’estro degli studenti che vorranno realizzare foto, fumetti o cortometraggi sul tema “Voglio il mio avvocato!” e dallo scorso mese è stata fornita alle scuole che aderiscono al progetto la possibilità di assistere ad un’udienza pubblica della Corte Costituzionale, proposta subito accettata da una classe del liceo “Da Vinci” che il 6 febbraio si è recata in visita presso la Consulta, accompagnata dal referente del progetto per la provincia di Brindisi Avv. Gianmichele Pavone, dalla Prof.ssa Nicoletta De Caro ed accolta dal Presidente Paolo Grossi. Successivamente le attività sono proseguite presso la sede del Consiglio Nazionale Forense dove ai ragazzi sono state illustrate le attività dell'organismo di rappresentanza istituzionale dell'avvocatura.

Lascia il tuo commento
commenti