Festa di San Giuseppe

La grande festa intorno al falò che riunisce Fasano

Il centro storico di Fasano stracolmo di gente ieri 19 marzo per il tradizionale falò di San Giuseppe della Chiesa Matrice. Zeppole, bruschette e pizzica come aiuto i terremotati

Attualità
Fasano lunedì 20 marzo 2017
di Rosachiara Monopoli
U Panaridd al falò di san Giuseppe
U Panaridd al falò di san Giuseppe © Fasanolive.com

«Dedichiamo l’accensione del falò ai fratelli terremotati dell’Italia centrale. Facciamo sentire loro attraverso questo simbolo che non li abbiamo dimenticati». Ha esordito così, ieri 19 marzo, Don Sandro Ramirez, priore della Chiesa Matrice di Fasano, che per il terzo anno di seguito ha organizzato in collaborazione con l’Azione Cattolica Italiana parrocchiale, la confraternita di San Giuseppe, e con il patrocinio del Comune di Fasano, un falò di beneficienza.

Quest’anno tuttavia l’evento si inserisce in un progetto più grande, la “Notte dei Falò”, che prende l’avvio dall’associazione “Urbieterre” di Cisternino ed unisce città pugliesi e non con lo scopo di devolvere il ricavato della manifestazione alla Caritas Diocesana di Rieti, appunto, uno dei centri distrutti dal terremoto.

Non solo il falò, però, ad animare le vie storiche del paese (il tutto si è infatti svolto tra Largo Seggio e Largo San Giovanni Battista, nei pressi della Chiesa Matrice): i ragazzi di Azione Cattolica si sono messi in gioco con la preparazione delle tipiche zeppole di San Giuseppe, di bruschette e di altre specialità gastronomiche.

Il gruppo folk “U Panaridd”, invece, ha aderito all’iniziativa portando, fra il suo repertorio musicale, una pizzica appassionante e sfrenata e coinvolgendo anche alcuni membri, ignari ma pronti a lanciarsi nel ballo, del, peraltro numerosissimo, pubblico.

Un fuoco simbolo di benedizione, di rinascita e di passaggio dall’inverno alla primavera. Una parata di tradizioni festose. Un gesto di solidarietà. Un centro dalle strade calde ed affollate. Una Fasano che si riunisce intorno ad un falò e si riscopre, bella e viva come vorremmo vederla sempre.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette