Social

Fasano - martedì 10 gennaio 2017 Attualità

La nota

Neve, tubature e contatori congelati o rotti, Aqp istituisce un servizio d’emergenza

Il sindaco Francesco Zaccaria ha sollevato la questione a Brindisi, in Prefettura, durante la riunione del Centro di Coordinamento Soccorsi

AQP © @web
di La Redazione

Ancora tante le segnalazioni di residenti sulle colline fasanesi che si sono ritrovati, a causa del gelo, con tubature e contatori dell’acquedotto rotti. Ed in questa occasione il sindaco Francesco Zaccaria ha sollevato la questione a Brindisi, in Prefettura, durante la riunione del Centro di Coordinamento Soccorsi.

Il prefetto Annunziato Vardè ha quindi sollecitato l’Acquedotto pugliese ad intervenire subito lì dover, ancora, si registrano i disagi. L’Aqp, assicurando al prefetto l’impegno di tutto il personale a disposizione per ripristinare la normale erogazione dell’acqua, ha contestualmente comunicato di aver istituito un servizio e-mail cui far riferimento per segnalare guasti e rotture di tubature o di contatori: gli interessati possono, quindi, inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica emergenzagelo@aqp.it, indicando il Comune di Fasano, l’indirizzo preciso della propria residenza e dell’eventuale località frazionale in cui si è verificata l’emergenza, il proprio numero di telefono fisso o di cellulare, affinché la richiesta d’intervento venga assegnata ai tecnici Aqp dei territori considerati.

Nella prima fase dell’emergenza era stato lo stesso sindaco Zaccaria a contattare l’Aqp per intervenire in alcune zone collinari, ma la problematica della mancanza di erogazione idrica (a causa del congelamento di tubature e contatori) si è allargata a macchia d’olio ed il primo cittadino ha ritenuto di investire della questione direttamente il prefetto Vardè.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo